Chmod

chmod

Il comando e la chiamata di sistema chmod vengono utilizzati solo per modificare i permessi di accesso e i flag di modalità speciali (i flag setuid, setgid e sticky) degli oggetti del file system in Unix e nei sistemi operativi Unix-like (file e directory). All'inizio si parlava di modalità e il termine chmod è stato adottato come abbreviazione di change mode.

La storia

Il comando chmod e la chiamata di sistema chmod sono apparsi inizialmente nella versione 1 di AT&T UNIX.

Gli elenchi di controllo degli accessi sono stati introdotti in molti file system, oltre alle modalità fondamentali, per aumentarne la flessibilità con l'aumento del numero e dei tipi di utenti.

David MacKenzie e Jim Meyering hanno scritto la versione di chmod inclusa in GNU Coreutils. Esiste un pacchetto separato per questo comando Come parte della serie UnxUtils di versioni native Win32 di utility standard GNU Unix-like, Microsoft Windows. Anche sul sistema operativo IBM il comando chmod è stato portato.

Riguardo a Chmod

Il comando chmod significa "modalità di modifica" di un file in Unix. Il parametro -R implica che la modifica sarà applicata a tutti i file e le directory della cartella wp-content (per esempio). La cartella sarà modificata in modalità 766, il che significa che sarà leggibile e scrivibile da WordPress e da qualsiasi altro utente del sistema. Infine, il nome della cartella da modificare è wp-content. Se la modalità 766 fallisce, provate la modalità 777, che rende tutti i file e le directory leggibili ed eseguibili da tutti gli utenti, gruppi e processi.

Quando si utilizza il mod rewrite Permalinks, è necessario regolare anche i permessi del file .htaccess per garantire che WordPress possa aggiornarlo quando si modificano le impostazioni, come l'aggiunta di una nuova pagina, di un redirect, di una categoria e così via, rendendo necessaria la modifica del file .htaccess.

Andare alla directory principale di WordPress.

Immettere chmod -v 666 .htaccess

Nota: dal punto di vista della sicurezza, anche un minimo di sicurezza è meglio di una directory scrivibile da tutto il mondo. Iniziate con un livello di permissività basso, come 744, poi aumentatelo gradualmente finché non funziona. Usare 777 solo se necessario e, idealmente, solo per un breve periodo.

chmod è un comando della shell Linux/Unix che consente di modificare i permessi di file e directory. La modalità di modifica è abbreviata in chmod. In alcune situazioni di web hosting, un utente può avere bisogno di usare questo comando per modificare i permessi di particolari file o directory in modo che WordPress possa scrivervi. Gli utenti che non hanno accesso a una shell Unix possono comunque usare questo comando utilizzando un'applicazione FTP.

Seahawk Media offre molte altre informazioni su Chmod in WordPress, tra cui centinaia di manuali e tutorial.

Post Meta
Glossario WordPress
Komal Bothra

Post Meta

Post Meta è un termine utilizzato per descrivere i vari dati che

CSS-Sprite
Glossario WordPress
Komal Bothra

Sprite CSS

Gli sprite CSS sono una tecnica utilizzata nello sviluppo web per migliorare le prestazioni dei siti. Da

Komal Bothra 31 gennaio 2023

Che cos'è il parcheggio dei domini?

Il parcheggio dei domini è il processo di registrazione di un nome di dominio e di indirizzamento verso un sito di

Glossario sull'hosting
Komal Bothra 31 gennaio 2023

10 migliori agenzie di sviluppo WordPress in India

Siete a caccia della migliore agenzia di sviluppo WordPress? Non dovete più preoccuparvi. Noi

Agenzia WordPress
Komal Bothra 30 gennaio 2023

3 migliori plugin di moduli per il vostro sito WordPress

Che si tratti di un piccolo imprenditore o di un designer di siti web aziendali, avere il modulo giusto è fondamentale.

WordPress

Iniziare con Seahawk

Registratevi nella nostra app per visualizzare i nostri prezzi e ottenere sconti.