Come proteggere il vostro sito WordPress dal malware?

I modi migliori per proteggere il vostro sito wordpress dal malware 01

Se volete proteggere wordpress dalle infezioni da malware, i suggerimenti e i metodi indicati di seguito vi aiuteranno a mantenere il vostro sito sicuro e protetto. Se avete una presenza online, dovete dare priorità alla sicurezza e se WordPress è il vostro CMS, dovete assolutamente rafforzarla.

WordPress è utilizzato da oltre il 40% dei siti web di tutto il mondo e soffre di diverse vulnerabilità critiche. Tuttavia, se si adottano le giuste misure, la sicurezza di WordPress può essere raggiunta facilmente. 

Software dannoso in WordPress

Prendiamo ad esempio un report di Wordfence: circa 1,6 milioni di siti WordPress sono stati colpiti da 13,7 milioni di attacchi in 36 ore da 16.000 IP. Vulnerabilità dei plugin, DDoS, malware e attacchi di hacking sono frequenti nell'ecosistema WordPress. Gli algoritmi dei motori di ricerca sono in grado di bloccare solo il 15%-17% dei siti web infetti. Pertanto, la protezione dei siti web contro la contaminazione da malware dovrebbe essere una priorità assoluta.  

Questo non vuol dire che la sanzione del vostro sito web non possa danneggiare la vostra organizzazione e la vostra reputazione. Tuttavia, ci sono alcune cose che potete fare per affrontare chi ha un malware sul vostro sito WordPress, ed è per questo che le abbiamo incluse in questa pagina.

I modi migliori per proteggere il vostro sito WordPress dal malware

Di seguito sono riportate diverse alternative per proteggere lo spazio di archiviazione e ridurre al minimo il rischio di infezione da malware.

1. Eseguire backup regolari

I backup regolari dei siti web possono essere un metodo eccellente per la protezione dallo spyware. Questi backup possono ripristinare immediatamente i dati al livello precedente al malware. 

È consigliabile avere un backup offsite per avere accesso continuo ai backup. È possibile utilizzare questi file di backup se il provider di hosting viene compromesso a causa di un attacco di malware o in caso di interruzione di corrente. 

Alcuni dei migliori plugin di backup per WordPress sono:

2. Mantenere aggiornati i temi e i plugin  

Un aggiornamento regolare dei plugin, dei temi e del nucleo di WordPress della vostra azienda è un altro modo per garantire la protezione dalle minacce informatiche. Secondo un sondaggio, il 39,3% dei siti WordPress contaminati utilizzava una versione obsoleta di WordPress. Assicuratevi di aggiornare i plugin e i temi non appena arriva una nuova versione.

aggiornare regolarmente i plugin per proteggere wordpress dalle minacce informatiche
aggiornare regolarmente i plugin

3. Aggiornare il piano di hosting

hosting
Passare a soluzioni di cloud hosting per migliorare prestazioni e sicurezza

Se la vostra famiglia utilizza attualmente un hosting condiviso, prendete in considerazione la possibilità di passare a un piano di hosting WordPress popolare o a un hosting su misura più adatto ai siti web commerciali, come un VPS o un server dedicato. 

Tuttavia, i piani di web hosting più avanzati sono considerevolmente più costosi; inoltre, includono più meccanismi di sicurezza in grado di proteggere il vostro sito web principale. Tali opzioni prevedono in genere un monitoraggio 24 ore su 24, software di sicurezza, certificazione SSL, ecc.

4. Utilizzare SSL e HTTPS

Se avete un sito web di commercio elettronico completamente pieno, il passaggio all'HTTPS è fondamentale. Con il miglioramento delle conoscenze sulla sicurezza dei dati dei visitatori, i browser web hanno iniziato a segnalare i siti web non HTTPS. 

HTTPS è la versione più stabile di HTTP. Cripta tutte le informazioni di comunicazione tra i visitatori e il vostro sito web. Per ottenere l'attivazione dell'HTTPS, è necessario ottenere una certificazione SSL da una piattaforma competente. 

I certificati SSL sono legati a un "lucchetto" verde sopra il vostro browser, che ha un indirizzo straordinario. 

Utilizzate un servizio gratuito come Let's encrypt per installare l'SSL sul vostro sito web.

5. Utilizzate password forti e fatele rispettare.

Per evitare attacchi informatici ai vostri profili WordPress, dovreste avere una password forte con una combinazione di lettere, numeri e simboli. Tuttavia, molti di noi hanno l'abitudine di utilizzare password ripetute e facili da indovinare per il proprio patrimonio digitale.

Una password deve essere lunga almeno otto caratteri e deve combinare maiuscole, minuscole, simboli e numeri. 

In pratica, la gestione di tali password è molto difficile da ricordare. Per questo motivo è possibile utilizzare un gestore di password come LastPass. 

La password è un compito frenetico. Dovete procurarvi un account affidabile per memorizzare le vostre informazioni storiche, la dashboard di WordPress, gli account di salvataggio dell'hosting, l'account del fornitore del dominio e altri account collegati al vostro sito web. È necessario aggiornare la password almeno una volta al mese per ridurre il rischio di attacchi informatici. 

Utilizzare plugin di sicurezza come Wordfence, recaptcha per automatizzare la sicurezza di wp.

6. Utilizzare la protezione DDoS 

Un attacco DDoS è un tentativo dannoso contro la larghezza di banda del vostro server, in cui l'aggressore utilizza più programmi e sistemi per interrompere il normale traffico, sommergendo l'obiettivo o l'infrastruttura circostante con una marea di traffico Internet. Il risultato è un rallentamento o un blocco del server. 

Se questo vi preoccupa, vi consigliamo di utilizzare i piani premium di Sucuri o Cloudflare.

Cloudflare utilizza la sua enorme CDN (rete di distribuzione dei contenuti) per proteggere il vostro sito WordPress dagli attacchi DDoS, rendendo il vostro sito più sicuro e veloce. Dopo un'adeguata verifica, i firewall consentono ai visitatori autentici e ai motori di ricerca di recuperare le informazioni. Se un firewall osserva un comportamento sospetto, blocca immediatamente gli utenti diffidenti, gli hacker e gli spambot. Seahawk può aiutarvi a recuperare e riparare un sito WordPress violato.

7. Non utilizzare temi/plugin nulli 

Se utilizzate spesso siti web non ufficiali di terze parti per ottenere temi e plugin per WordPress, è possibile che contengano malware.

Servizio virustotal per la scansione dei file

Utilizzate un servizio come VirusTotal per scansionare i file alla ricerca di eventuali malware sospetti e installateli sul vostro sito web solo in seguito.

Pensieri finali

Proteggere il vostro sito dalle minacce informatiche è uno dei compiti più importanti e non dovreste evitarlo o prenderlo alla leggera. WordPress semplifica questo compito, in quanto offre una base sicura, ma è comunque facile lasciarsi aprire alle vulnerabilità se non si prendono queste contromisure. È terrificante scoprire quanti dei vostri siti web sono potenzialmente compromessi. Fortunatamente, non dovreste lasciare nessuna opzione al caso. Utilizzate i consigli di questo articolo per proteggere il sito web della vostra azienda dalle minacce informatiche.

Volete rendere il vostro sito web sicuro dal malware e cercate un'agenzia che vi assista con i problemi di malware di WordPress? Non esitate a mettervi in contatto con Seahawk!

Iniziare con Seahawk

Registratevi nella nostra app per visualizzare i nostri prezzi e ottenere sconti.