Come mettere WordPress in modalità manutenzione?

Come mettere il vostro sito WordPress in modalità di manutenzione 01

State lavorando al lancio del vostro sito WordPress o state pianificando alcuni aggiornamenti significativi? Durante i test, la messa a punto e la creazione di contenuti, è meglio rendere il sito temporaneamente inaccessibile ai visitatori. Create una pagina di manutenzione per far sapere ai visitatori che il vostro sito è in manutenzione senza farli finire su una pagina di errore.

Per mettere il vostro sito WordPress in modalità di manutenzione, potete utilizzare un plugin o modificare manualmente il codice del sito. Per offrirvi una soluzione facile e sicura, abbiamo selezionato per voi due estensioni (plugin) gratuite e facili da usare, che vi permetteranno di continuare a visualizzare un pulsante per l'iscrizione alla vostra newsletter, un link per contattarvi e un link al vostro GDPR.

Senza ulteriori indugi, scoprite come creare una pagina di manutenzione estetica e professionale per il vostro sito WordPress.

Che cos'è la "modalità di manutenzione di WordPress"?

La modalità di manutenzione di WordPress è uno stato del sito web in cui i contenuti sono inaccessibili agli utenti. I proprietari dei siti di solito mettono il loro sito in modalità di manutenzione per eseguire attività amministrative. Compiti come la riparazione di un sito danneggiato, il passaggio a un sito nuovo di zecca, il rinnovamento del sito, l'applicazione di un nuovo tema che potrebbe influire eccessivamente sul sito, la risoluzione di un problema di sicurezza/bug significativo e altri compiti di questo tipo che possono influire sul funzionamento del sito.

La modalità di manutenzione funziona come una "pagina in arrivo" per i proprietari di siti nuovi. Alcuni proprietari di siti utilizzano questa modalità per mettere online il loro sito semicostruito. Questo li aiuta a migliorare il loro sito sotto diversi aspetti, analizzando l'utilizzo in tempo reale.

Avrete notato un messaggio di "modalità di manutenzione" quando aggiornate i vostri plugin. Questo perché il vostro sito web entra in modalità di manutenzione temporanea durante l'aggiornamento dei plugin. Pertanto, è consigliabile non annullare o modificare le impostazioni.

Perché e quando sottoporre il vostro sito WordPress a manutenzione?

Vi state chiedendo perché mettere il vostro sito WordPress in manutenzione quando potrebbe costarvi visite giornaliere? Sebbene sia meglio attivare la modalità di manutenzione sul vostro sito WordPress il meno possibile, a volte sarà necessario.

Per apportare piccoli aggiornamenti alle estensioni, cambiare i caratteri del tema o pubblicare un nuovo articolo, non è necessario mettere il sito in modalità di manutenzione.

Tuttavia, quando si desidera apportare modifiche significative al proprio sito WordPress, è meglio che i visitatori si rivolgano a una pagina di manutenzione piuttosto che a una pagina di errore.

Ecco alcune situazioni in cui la modalità di manutenzione può essere utile.

Come creare e attivare una pagina di manutenzione sul vostro sito WordPress con un plugin gratuito?

Quando il vostro sito WordPress è in costruzione, è meglio indirizzare i visitatori a una pagina di manutenzione estetica e professionale. Ecco gli elementi da integrare in una pagina di manutenzione efficace:

I due plugin che vi presentiamo sono gratuiti, facili da usare e vi permettono di continuare a configurare e visitare il vostro sito come amministratore.

Come installare un plugin di manutenzione su WordPress?

Per installare un'estensione (plugin), accedere alla dashboard di WordPress. Nel menu a sinistra, scegliete "Estensioni" e poi "Aggiungi". Nella barra di ricerca delle estensioni, digitate "manutenzione". Selezionare l'estensione desiderata. Fare clic su "Installa ora" e poi su "Attiva".

Quindi fare clic su "Estensioni installate". Fare clic su "Attiva aggiornamenti automatici" se non ci si vuole preoccupare. Per configurare l'estensione di manutenzione, fare clic su "Opzioni", "Impostazioni" o "Configurazione" (il termine può essere diverso a seconda dell'editore del plugin).

Il plugin WP Maintenance Mode

Il plugin WP Maintenance Mode of Design mode ha più di 800.000 installazioni attive. Selezionatelo cliccando su "Estensioni" e poi su "Estensioni installate". Poi cliccate su "Opzioni" per configurarlo.

La scheda "Generale

Configurate la scheda "Generale" in base alle vostre preferenze. Ricordate di selezionare "Attiva" per passare il vostro sito WordPress alla modalità di manutenzione. Quindi fate clic su "Salva impostazioni".

La scheda "Design

Nella scheda "Design", inserire il Titolo (il titolo visualizzato nel meta tag HTML, visibile nelle pagine dei motori di ricerca). Compilare l'intestazione del titolo e il testo da visualizzare sulla pagina di manutenzione. Considerate la possibilità di cambiare i colori del testo per adattarli a quelli del vostro marchio. Aggiungete uno sfondo: potete scegliere uno sfondo predefinito, caricare un'immagine di vostra scelta o scegliere un colore solido. Infine, fare clic su "Salva impostazioni".

La scheda "Moduli

La scheda "Moduli" consente di configurare e visualizzare vari widget sulla pagina di manutenzione:

Ricordate di fare clic su "Salva impostazioni" quando tutto è a posto.

La scheda "Gestisci robot

È possibile impostare risposte automatiche per guidare i visitatori a inserire i loro indirizzi e-mail per essere informati del (ri)caricamento del vostro sito.

La scheda "RGPD

Se raccogliete dati sulla vostra pagina di manutenzione (e-mail, statistiche, ecc.), dovete configurare questa sezione con attenzione per rispettare il GDPR. Inserite il link alla vostra pagina di informativa sulla privacy, nonché il contenuto del piè di pagina del modulo di contatto e di iscrizione. Per semplificare la configurazione, sono disponibili testi generici. Ricordarsi di cliccare su "Salva impostazioni".

Verificate di aver spuntato "Abilitato" nella parte superiore della pagina. Ora avete una pagina di manutenzione funzionale e professionale! Inoltre, potete riattivarla a ogni nuova manutenzione del vostro sito WordPress.

Il plugin Coming Soon Page, Maintenance Mode e Landing Pages

Il plugin Coming Soon Page, Maintenance Mode & Landing Pages di SeedProd è disponibile solo in inglese. Se conoscete le basi dell'inglese, non dovreste avere problemi a usarlo. Ha oltre un milione di installazioni attive. Selezionatelo cliccando su "Estensioni" e poi su "Estensioni installate". Cliccare quindi su "Setup" per configurarla.

Scegliere "Modalità coming soon" per rendere la pagina accessibile ai motori di ricerca o "Modalità di manutenzione" per indicare che il sito non è disponibile per i motori di ricerca. Cliccare quindi su "Modifica pagina" per configurare la pagina di manutenzione.

Nella versione gratuita sono disponibili pochi design già pronti. Tuttavia, è possibile personalizzare completamente qualsiasi layout con pochi clic. Scegliete un design gratuito e fate clic su di esso per personalizzarlo.

Anche se l'estensione è in inglese, i pulsanti di modifica possono essere tradotti in altre lingue. La creazione della pagina, modellata su quella di WordPress, è molto intuitiva. Trascinate i blocchi di vostra scelta per riorganizzare la pagina. Caricate l'immagine che preferite, personalizzate i caratteri e scrivete i colori seguendo la carta grafica del vostro sito. Anche nella versione gratuita, questo plugin permette di modificare una pagina di manutenzione molto estetica.

Una volta che tutto è perfetto, fare clic su "Salva" per salvare il lavoro, quindi fare clic su "Anteprima" per personalizzare la pagina. Fare clic sulla croce per chiudere la pagina di modifica. Infine, fate clic sul pulsante "ATTIVO/INATTIVO" per attivare la modalità di manutenzione del vostro sito WordPress.

Bonus: la modalità di manutenzione è già inclusa se si utilizza il Page Builder "Elementor"!

Per creare un sito WordPress, è possibile utilizzare il tema di base, scaricarne uno o costruirne uno utilizzando un plugin per la creazione di temi come Elementor.

Elementor include una modalità di manutenzione predefinita per rendere la vita più facile, e non è necessario installarne una!

Per impostare la vostra pagina di manutenzione, cliccate su "Modelli" > "Modelli registrati" > "Aggiungi" > "Crea la tua pagina".

Quando la pagina è stata creata, fare clic su "Elementor"> "Strumenti"> "Scheda Manutenzione"> Selezionare la pagina e salvare!

Trucco

L'estensione Elementor consente di integrare un conto alla rovescia, un campo e-mail e molti altri widget in questa pagina di manutenzione.

Ricordarsi di disattivare la modalità di manutenzione quando il sito è pronto.

Ecco fatto: avete creato una pagina di manutenzione per il vostro sito WordPress! Ora potete concentrarvi sulla costruzione del vostro sito. Una volta che avrete sistemato tutto, pensate a disattivare la modalità di manutenzione e a far sapere ai vostri abbonati che il vostro sito è pronto per essere visitato.

Pensieri finali

Non importa quanto bene funzioni il vostro sito web, ci sono momenti in cui dovrete ricorrere alla modalità di manutenzione. È inevitabile e quindi è meglio essere completamente attrezzati e preparati.

Cose da ricordare:

È sempre meglio eseguire un backup del sito prima di installare un plugin, apportare modifiche significative al sito o eseguire aggiornamenti.

Se volete evitare i tempi di inattività, utilizzate un sito di staging.

Riservare la modalità di manutenzione alle situazioni inevitabili.

Siete alla ricerca di una società di sviluppo di siti web WordPress? Non cercate oltre, rivolgetevi a Seahawk Media! Siamo l'agenzia leader nella progettazione di siti web WordPress con anni di esperienza e competenza. Abbiamo un team dedicato e competente, sempre pronto a servirvi!

Speriamo che questa guida risponda a tutti i vostri dubbi, ma se avete ancora delle domande sulla modalità di manutenzione, fatele nel box dei commenti qui sotto. Per altri blog di questo tipo, iscrivetevi alla nostra pagina! Grazie!

Iniziare con Seahawk

Registratevi nella nostra app per visualizzare i nostri prezzi e ottenere sconti.