Come risolvere un sito WordPress violato?

Come riparare un sito web WordPress violato

Siete mai stati violati o compromessi sul vostro sito web WordPress? Nella maggior parte dei casi, non si tratta di un attacco mirato, ma piuttosto di un tentativo di hacking automatico o di script kiddie. Non è necessario farsi prendere dal panico e chiudere il sito web per risolvere il problema. In questo articolo vi diremo tutto ciò che vi serve per prendere il controllo del vostro sito WordPress e proteggerlo da nuove violazioni.

Il vostro WordPress è stato violato? Contatta subito gli esperti!

Non preoccupatevi, possiamo aiutarvi! I nostri servizi di riparazione di siti WordPress hackerati sono disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per risolvere il problema e riportare il vostro sito in funzione. Lavoreremo con voi per determinare la causa dell'hack e prenderemo provvedimenti per evitare che si ripeta.

I motivi per cui il vostro sito WordPress è stato violato

Se il vostro sito WordPress è stato violato, è essenziale intervenire immediatamente per risolvere il problema. Ci sono alcuni motivi per cui il vostro sito WordPress potrebbe essere stato violato:

1. Il vostro sito WordPress doveva essere aggiornato correttamente.

Uno dei motivi più comuni per cui i siti WordPress vengono violati è la necessità di tenerli aggiornati. WordPress rilascia regolarmente aggiornamenti per mantenere la sua piattaforma al sicuro da nuove vulnerabilità. Se non aggiornate il vostro sito WordPress, lo rendete vulnerabile agli attacchi.

2. Non utilizzare una password forte.

Un altro motivo comune per cui i siti WordPress vengono violati è l'utilizzo di una password debole. Se utilizzate una password debole, è facile per gli hacker indovinare o forzare l'accesso al vostro sito. Assicuratevi di utilizzare una password forte che includa un mix di lettere, numeri e simboli.

3. Avete installato un plugin o un tema con vulnerabilità di sicurezza.

L'installazione di un plugin o di un tema con vulnerabilità di sicurezza può dare agli hacker una facile via d'accesso al vostro sito. Assicuratevi di installare solo plugin e temi provenienti da fonti affidabili e controllate le recensioni prima di installare qualcosa di nuovo sul vostro sito. 

4. Il vostro account di hosting è stato compromesso.

Se il vostro account di hosting è stato compromesso, è possibile che l'hacker abbia avuto accesso al vostro sito WordPress attraverso il vostro host. Assicuratevi di utilizzare una password sicura per il vostro account di hosting e tenete d'occhio qualsiasi attività insolita.

5. Avete cliccato su un link dannoso.

A volte gli hacker possono accedere ai siti WordPress inducendo il proprietario del sito a fare clic su un link dannoso. Controllate due volte il link prima di cliccarlo se ricevete un'e-mail o un messaggio da qualcuno che non conoscete.

Segni di hackeraggio

Se pensate che il vostro sito web WordPress possa essere stato violato, ecco alcuni segnali da tenere d'occhio:

Se sospettate che il vostro sito WordPress sia stato violato, non fatevi prendere dal panico! Potete prendere provvedimenti per risolvere il problema e riprendere il controllo del vostro sito. 

avviso di sito ingannevole
sito ingannevole avanti avviso è indizio di un sito hackerato

Come riparare un sito WordPress violato

Se il vostro sito WordPress è stato violato, la prima cosa da fare è fare un respiro profondo e rilassarsi. Può sembrare un compito scoraggiante, ma è possibile riparare un sito WordPress violato. Ecco alcuni consigli per mantenere il vostro sito WordPress al sicuro:

1. Cambiate tutte le vostre password. Ciò include la password di WordPress e tutte le password degli account FTP o di hosting. Assicuratevi di utilizzare password forti e uniche per ogni account.

2. Aggiornate il software, compreso WordPress, i plugin e i temi. Gli hacker sfruttano spesso le vulnerabilità dei software obsoleti, quindi è essenziale tenere tutto aggiornato.

3. Eliminate tutti i file sconosciuti o sospetti dal vostro sito web. Se avete bisogno di capire cosa sia un file o se sia sicuro, potete contattare il vostro host o un esperto di sicurezza.

4. Ripristinate il vostro sito web da un backup, se ne avete uno. Se non avete un backup, provate a utilizzare uno strumento come Wordfence per scansionare e riparare il codice dannoso.

5. Se avete ancora problemi, contattate il vostro host o un esperto di sicurezza. Consultate il nostro servizio WordPress Hack fix. Possiamo aiutarvi a identificare e risolvere qualsiasi problema di sicurezza.

Passi per riparare un sito WordPress violato 

Passo 1. Pulire i file di WordPress

Il primo passo per ripulire un sito WordPress violato è la rimozione dei file dannosi caricati. Questo può essere fatto scansionando manualmente i file del vostro server o utilizzando un plugin per scansionare e identificare automaticamente qualsiasi file sospetto.

Alcuni dei plugin di sicurezza che potete utilizzare per la scansione di WordPress:

Una volta identificati i file dannosi, eliminateli immediatamente dal vostro server. Potrebbe anche essere necessario rimuovere le linee di codice aggiunte ai file del core di WordPress. Se non siete sicuri di come fare, vi consigliamo di contattare un esperto di sicurezza WordPress.

Utilizzate questi scanner di file online per analizzare i vostri file WordPress:

Passo 2. Pulire il malware dal database di WordPress

Rimuovere l'infezione da malware dal database di WordPress, perché è il luogo in cui gli hacker aggiungono codice dannoso al database, che può poi essere eseguito sul vostro sito.

Per pulire il malware dal database di WordPress, potete utilizzare un plugin come WP-DBManager. Questo plugin consente di visualizzare tutte le tabelle del database e di eseguire query SQL.

Passo 3. Protezione dell'account utente di WordPress

Se avete un sito WordPress, è fondamentale proteggere il vostro account utente. Un sito WordPress violato può rappresentare un rischio significativo per la sicurezza, per cui è essenziale seguire i passaggi indicati di seguito per garantire che il vostro sito sia il più sicuro possibile.

Come proteggere un account utente di WordPress?

1. Utilizzate una password forte per il vostro account WordPress. Una password forte è lunga almeno otto caratteri e comprende un mix di lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli.

2. Utilizzate l'autenticazione a due fattori per il vostro account WordPress. L'autenticazione a due fattori aggiunge un ulteriore livello di sicurezza, richiedendo l'inserimento di un codice dal telefono o da un altro dispositivo per accedere.

3. Mantenete aggiornato il vostro account WordPress. Assicuratevi di utilizzare l'ultima versione di WordPress e che anche tutti i plugin e i temi del vostro sito siano aggiornati. Un software non aggiornato può rappresentare un rischio significativo per la sicurezza.

4. Limitate i tentativi di accesso al vostro account WordPress. Per impostazione predefinita, WordPress consente un numero illimitato di tentativi di accesso, che gli hacker possono sfruttare con attacchi di forza bruta. Limitare i tentativi di accesso aiuta a prevenire questi attacchi, limitando il numero di volte in cui qualcuno può tentare di accedere senza successo.

5. Utilizzate un plugin di sicurezza per WordPress. Esistono molti ottimi plugin di sicurezza per WordPress, che possono contribuire ad aggiungere un ulteriore livello di protezione al vostro sito.

Passo 4. Rimuovere le backdoor nascoste sul vostro sito WP

Se scoprite che il vostro sito WordPress è stato violato, è essenziale ripulirlo il prima possibile. Una delle prime cose da fare è rimuovere tutte le backdoor nascoste che l'hacker potrebbe aver lasciato.

Le backdoor sono solitamente nascoste in un codice non facilmente individuabile. Possono essere utilizzate per accedere al vostro sito senza effettuare il login o per eseguire codice dannoso sul vostro server. Se si sospetta la presenza di una backdoor sul proprio sito, è necessario contattare un esperto di sicurezza WordPress.

Una volta rimossa la backdoor, è necessario proteggere il sito in modo che non possa essere nuovamente violato. Questo include la modifica delle password, l'aggiornamento del software e l'adozione di altre misure di sicurezza.

Passo 5. Rimuovere gli avvisi di malware

Se il software di sicurezza visualizza avvisi o segnalazioni dopo aver completato i passaggi precedenti, seguite le istruzioni fornite dal software per rimuovere il malware. Le istruzioni variano a seconda del software in uso. Una volta rimosso il malware, è possibile proseguire con il passaggio 6.

Passo 6. Modifica delle chiavi di sicurezza

Se pensate che il vostro sito sia stato violato, la prima cosa da fare è cambiare le chiavi segrete. Questo vi aiuterà a prevenire ulteriori danni e a ripartire da zero.

È necessario modificare il file wp-config.php per cambiare le chiavi segrete. Questo file si trova nella directory principale dell'installazione di WordPress. Per saperne di più sulle chiavi di sicurezza in WordPress, cliccate qui.

Non c'è dubbio che un sito WordPress violato possa essere un grosso grattacapo. Ma con un po' di pazienza e gli strumenti giusti, è possibile riparare la maggior parte dei siti WordPress violati. In questo articolo vi mostriamo come identificare e risolvere alcuni comuni hack di WordPress. 

Iniziare con Seahawk

Registratevi nella nostra app per visualizzare i nostri prezzi e ottenere sconti.