Sostenuto da Awesome Motive.
Per saperne di più sul nostro Blog Seahawk.

Perché è necessario migrare da Drupal a WordPress?

Migrazione da Drupal a WordPress

Se hai intenzione di migrare da Drupal a WordPress, questo blog ti aiuterà a prendere una decisione informata.

Drupal è un CMS open-source che permette di creare siti web e applicazioni web personalizzate. Rilasciato nel 2001, è scritto in linguaggio PHP. Le grandi aziende che hanno un traffico elevato hanno scelto Drupal per lo sviluppo web complesso. Per questo motivo, lo sviluppo web con Drupal costa molto di più di WordPress, compresa la manutenzione. Ma perché scegliere Drupal quando si ha a disposizione un CMS conveniente, facile da usare e che fa tutto ciò che fa Drupal a un costo molto inferiore? Vi presentiamo WordPress.

Contenuti

Volete migrare da Drupal a WordPress?

Quindi, se state pensando alla migrazione da Drupal a WordPress, siete nella giusta direzione. Mentre sia WordPress che Drupal sono CMS open-source, WordPress è arrivato 2 anni dopo. Anche allora, il CMS WordPress ha occupato oltre il 60% dei siti Web CMS su Internet. Qui saprai esattamente perché WordPress è la scelta giusta per la tua attività rispetto a Drupal.

I 3 motivi principali per cui è necessaria una migrazione da Drupal a WordPress

Mentre Drupal è noto per le sue funzionalità per le grandi imprese, vediamo perché ancora il 40% dei siti Web su Internet è alimentato da WordPress. Ecco i motivi principali per cui è necessaria la migrazione da Drupal a WordPress.

Funzionalità e utilizzo

WordPress: Una volta completata l'installazione, è pronto all'uso e non richiede alcuna configurazione complessa. WordPress dispone inoltre di temi straordinari progettati sia per i principianti che per gli utenti avanzati. Anche con poca o nessuna esperienza, WordPress è una piattaforma pronta all'uso per qualsiasi tipo di attività. 

Drupal: Non è semplice come WordPress e richiede un po' di tempo per capire le funzionalità principali. Detto questo, Drupal non è un CMS ideale per i principianti. Le funzionalità altamente personalizzabili richiederebbero uno sviluppatore web esperto per funzionare al massimo delle sue potenzialità. Drupal può essere difficile da imparare in quanto richiede più esperienza.

Efficacia dei costi

Mentre i costi di installazione e web hosting sono quasi gli stessi per entrambi i siti Web Drupal e WordPress, il costo di manutenzione varia per entrambi i poli distanti la distanza.

Poiché Drupal richiede competenze tecniche, il costo di manutenzione è molto più elevato. È necessario assumere esperti per esplorare tutte le funzionalità di Drupal. Anche una volta completato lo sviluppo web con Drupal, qualsiasi ulteriore supporto richiede costi aggiuntivi. 

I costi sono quasi alle stelle a causa delle piccole dimensioni della comunità Drupal. Un'altra grande ragione per cui state pensando bene alla migrazione da Drupal a WordPress.

D'altra parte, la manutenzione di WordPress non costa tanto ed è abbastanza tascabile anche per le piccole imprese. Seahawk elenca $ 70-100 all'ora al dettaglio per gli sviluppatori di WordPress, che è molto meno del costo di manutenzione di Drupal.

SEO 

Matt Cutts, l'ex capo del team webspam di Google, ha dichiarato che Google ama WordPress. Ebbene, c'è un motivo. 

La SEO ruota attorno alla reattività del nucleo e all'esperienza dell'utente. WordPress ha entrambe le caratteristiche. 

La facilità d'uso per i dispositivi mobili, i temi e i plugin rendono i siti web WordPress SEO-friendly e quindi in grado di scalare le classifiche dei motori di ricerca. 

Quando si tratta di Drupal, il carico pesante di sistemi e moduli richiede un tempo supplementare per il caricamento, rendendo il sito non ottimizzato per i motori di ricerca. La velocità del sito web gioca un ruolo importante nel decidere la compatibilità con il SEO, e in questo caso Drupal fa un piccolo passo indietro.

Leggi: Guida alla conversione da PSD a WordPress con video tutorial

Pronto per aggiornare il tuo sito Web Drupal a WordPress?

Migra senza problemi da Drupal a WordPress e migliora le prestazioni e l'usabilità del tuo sito web con il nostro servizio di migrazione da Drupal a WordPress senza preoccupazioni!

Drupal vs WordPress Confronto e Miti

Volete altri motivi per cui dovreste migrare da Drupal a WordPress? Vediamo alcuni confronti e sfatiamo alcuni miti.

Confronto tra le funzionalità di Drupal e WordPress

Confronto numerico: Drupal vs WordPress

Lanciato due anni dopo Drupal, WordPress ha acquisito più del 60% dei siti web CMS del mondo. Mentre il numero di Drupal è solo del 4%.

Aziende importanti come Facebook, il New York Times, Bloomberg, ecc. utilizzano WordPress. 

Drupal non si avvicina neanche lontanamente alla quota di mercato di WordPress, ma comunque, per citare un esempio, la sua cerchia comprende siti web come Cisco, NBC, The Economist, ecc.

Di tutti i siti web presenti su Internet, oltre il 40% è gestito da WordPress. Mentre la quota di Drupal è solo dell'1,7%.

Sfatare i 2 più grandi miti: WordPress vs Drupal

Mito 1: WordPress è solo per le piccole imprese

È già stato detto che i siti web delle grandi aziende funzionano su WordPress. È vero che WordPress è ideale per le piccole imprese, per le persone che iniziano a sviluppare WordPress e per i blogger, ma non significa affatto che i grandi siti web non possano funzionare efficacemente su WordPress. 

Il fatto che questa piattaforma sia destinata sia alle piccole che alle grandi imprese è un ulteriore vantaggio per WordPress. 

Mito 2: Il multilingue è un problema con WordPress

Sì, Drupal 8 ha funzionalità multilingue integrate, ma anche con WordPress è possibile creare un sito web multilingue senza problemi a vantaggio della SEO. 

Google ama WordPress per la sua facilità di SEO. Perché non raddoppiare l'amore realizzando un sito WordPress multilingue? 

Esistono vari plugin pronti all'uso, come WPML e MultilingualPress, per ottenere funzionalità multilingue e localizzazione dei contenuti su WordPress. 

Per saperne di più: 6 miti comuni di WordPress sfatati

Come strategizzare la migrazione da Drupal a WordPress

migrazione da drupal a wordpress

Se state pensando di passare da un sistema di gestione dei contenuti all'altro, dovete valutare attentamente le spese, i vantaggi e gli effetti a lungo termine di questa decisione. Ecco alcuni elementi da considerare quando si pianifica il passaggio da Drupal a WordPress:

Tempi di migrazione: Cosa aspettarsi

Il passaggio del vostro sito web da Drupal a WordPress non è un progetto da un weekend. Comporta una serie di passaggi, come la preparazione del sito e dei contenuti attuali per il passaggio e l'individuazione delle nuove funzionalità che desiderate in WordPress.

Quanto tempo ci vuole? Dipende da quanto materiale avete sul vostro sito. Se il vostro sito è più minimalista, potreste concludere in poche settimane. Se invece avete un sito più grande, con molte pagine e funzioni, preparatevi a qualche mese di lavoro.

Ed ecco un consiglio: poiché questo tipo di progetto può mettere in pausa il normale flusso di lavoro, cercate di scegliere un momento in cui potete gestire un po' di tempo di inattività. Avete fretta? Ci sono professionisti della migrazione che possono accelerare i tempi e ridurre al minimo i problemi.

Immaginate un nuovo look

Ora che avete pianificato il programma di migrazione, è il momento di pensare all'aspetto del vostro sito web. Passare da Drupal a WordPress spesso significa fare un lifting completo del sito.

Questa è l'occasione per prendere ciò che avete imparato dal vostro sito web attuale e apportare miglioramenti al design e all'esperienza dell'utente nella vostra nuova configurazione di WordPress. Per capire che cosa farà presa sul vostro pubblico, date un'occhiata a ciò che fanno gli altri siti web più importanti del vostro settore e fate un po' di ricerche di mercato. 

Una cosa importante da tenere a mente durante questa transizione sono i moduli. Questi piccoli componenti aggiuntivi di Drupal potrebbero fare cose interessanti sul vostro sito attuale. Date un'occhiata a WordPress per vedere se sono disponibili moduli simili o addirittura migliori.

Esplorare le caratteristiche di Drupal

Quando ci si appresta a cambiare piattaforma CMS, è un'occasione per dare un'occhiata alle funzionalità e agli strumenti che il sito web attuale utilizza. State davvero sfruttando al meglio tutti gli strumenti? Ce ne sono alcuni di cui potete fare a meno durante il passaggio? E soprattutto, WordPress è in grado di gestire tutte le funzionalità di cui avete bisogno?

Una parte importante del passaggio da Drupal a WordPress consiste nel capire quali funzioni del vecchio sito sono indispensabili per il nuovo.

Individuare i componenti aggiuntivi cruciali di terze parti per il vostro sito

Mentre valutate quali funzioni mantenere, non dimenticate gli strumenti di terze parti di cui il vostro nuovo sito WordPress potrebbe avere bisogno. Tenete presente che WordPress offre un'ampia gamma di opzioni di terze parti, molto più di altre piattaforme CMS come Drupal. 

Inoltre, questi componenti aggiuntivi di WordPress si adattano perfettamente al vostro sito, indipendentemente da quanto lo abbiate personalizzato. 

Fare dell'hosting una priorità

L'hosting del vostro sito web è come le sue fondamenta: è ciò che fa sì che tutto funzioni senza intoppi e sia pronto a gestire qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Quindi, quando si passa da Drupal a WordPress, è fondamentale riflettere seriamente sulla configurazione dell'hosting.

Scegliere il giusto provider di hosting, però, non è sempre facile. Con così tante opzioni disponibili, come BlueHost e SiteGround, può sembrare opprimente. Se state già utilizzando un account di hosting per il vostro sito Drupal, vale la pena di esplorare i provider specializzati in WordPress: potrebbero avere esattamente ciò di cui avete bisogno.

Investire in una soluzione di web hosting solida può fare un'enorme differenza nelle prestazioni del vostro sito. Soprattutto per i siti web più grandi, la qualità conta più del costo. 

Per saperne di più: Ragioni per evitare l'hosting economico per i siti web WordPress

Scegliere l'equipaggio per la migrazione

Il passaggio del vostro sito web da Drupal a WordPress può essere piuttosto complicato. Ci sono un sacco di cose tecniche e non tecniche da affrontare, ed è per questo che è fondamentale avere le persone giuste nel vostro team.

Certo, potreste pensare di gestire tutto internamente, ma rivolgersi a esperti che conoscono bene sia Drupal che WordPress potrebbe risparmiarvi un sacco di grattacapi.

Trovare il team perfetto può sembrare un compito arduo, ma è importantissimo per assicurarsi che la migrazione avvenga senza problemi. Fare tutto in casa può sembrare una buona idea, ma potrebbe finire per causare più problemi di quanti ne risolva, come la perdita di dati o errori irreversibili. 

Il nostro team di Seahawk vi aiuterà a passare senza problemi da Drupal a WordPress. Ci occupiamo di tutti i dettagli tecnici e garantiamo che il vostro sito web mantenga la sua funzionalità e il suo design.

Considerate questi aspetti prima di migrare da Drupal a WordPress

Prima di migrare da Drupal a WordPress o di nascondere i contenuti di Drupal a WordPress, ci sono alcune cose importanti da considerare. Vediamone due:

Trovare un Nuovo Host Web WordPress Affidabile

Quando si tratta di web hosting, non tutti i provider sono uguali. Se stai passando da Drupal a WordPress, dovrai trovare un nuovo host web WordPress affidabile e compatibile con la piattaforma.

Cerca un host che offra supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, tempi di caricamento rapidi e backup regolari. Alcuni host web popolari per WordPress includono DreamHost e Convesio.

Correlata: I migliori provider di cloud hosting 2023

Esegui il backup dei tuoi dati Drupal

Prima di apportare modifiche al tuo sito web, è fondamentale eseguire il backup dei dati. Ciò include tutti i tuoi contenuti, file multimediali e qualsiasi codice personalizzato che potresti aver aggiunto al tuo sito Drupal. Un backup ti assicura di avere una copia dei tuoi dati nel caso in cui qualcosa vada storto durante il processo di migrazione.

Impara: Servizio di migrazione da Sitecore a WordPress

Come eseguire un backup del tuo sito Web Drupal?

Drupal ha un modulo chiamato Backup e migrazione che ti consente di creare backup del tuo sito web. Per utilizzare questo modulo, dovrai installarlo e abilitarlo sul tuo sito Drupal. Una volta abilitato il modulo, vai a Configurazione > Backup e migrazione per accedere alle impostazioni del modulo. Da lì, puoi creare un backup del tuo database e dei tuoi file.

Utilizzare uno strumento di backup di terze parti

Ci sono molti strumenti di backup di terze parti disponibili per Drupal che possono aiutarti a creare backup del tuo sito web. Alcune opzioni popolari includono Backup e migrazione e Backup del database. Questi strumenti consentono di creare backup automatici in base a una pianificazione regolare o di creare manualmente backup in base alle esigenze.

Utilizza i servizi di backup del tuo provider di web hosting

Se il tuo sito web è ospitato da un provider di web hosting, controlla se offre servizi di backup. Molti provider di hosting includono servizi di backup come parte dei loro piani di hosting. Se il tuo provider di hosting offre backup, assicurati di comprendere il loro processo di backup e come accedere ai tuoi backup, se necessario.

Migrazione da Drupal a WordPress

Ora, veniamo finalmente alla migrazione da Drupal a WordPress: seguite questi semplici passaggi utilizzando un plugin per WordPress.

Installare WordPress

installare-wordpress

Il primo e principale passo da fare quando si inizia la migrazione è installare una nuova installazione di WordPress pronta a ricevere i contenuti di Drupal. Ecco come fare:

  1. Scegliere un provider di hosting: Scegliere un host web che offra supporto per WordPress, come spiegato sopra, renderà il processo più semplice. La maggior parte dei provider offre installazioni di WordPress con un solo clic, rendendo il processo semplice.
  2. Impostazione del dominio: Se state migrando un sito esistente, probabilmente userete il vostro dominio attuale. Alcuni scelgono di lavorare su un dominio o sottodominio temporaneo durante la migrazione per ridurre al minimo i tempi di inattività.
  3. Installazione di WordPress con un solo clic: Accedere al pannello di controllo dell'hosting. Cercate la sezione WordPress o installazione del sito web. È possibile configurare facilmente WordPress senza caricare manualmente i file o configurare il database utilizzando l'installazione con un solo clic. Seguite le istruzioni sullo schermo per completare l'installazione.
  4. Installazione manuale (se necessaria): Se il vostro host non offre un'installazione con un solo clic, scaricate WordPress da WordPress.org. Caricate i file sul vostro server tramite FTP, create un database MySQL tramite il pannello di controllo del vostro hosting ed eseguite lo script di installazione di WordPress accedendo al vostro dominio.

Leggete anche: Come installare WordPress su Windows 11 (5 modi semplici)

Scegliere una struttura di Permalink in WordPress

I permalink sono le strutture degli URL per le pagine e i post. WordPress offre diverse opzioni e la scelta della struttura giusta per la SEO e l'esperienza utente è fondamentale.

  1. Accedere alle impostazioni dei Permalink: Nella dashboard di WordPress, andate su Impostazioni > Permalink.
  2. Scegliere una struttura: L'opzione "Nome del post" è popolare per la sua leggibilità e per i vantaggi SEO. Tuttavia, scegliete una struttura che si adatti meglio alla vostra strategia di contenuti e che rispecchi la struttura degli URL del vostro sito Drupal per preservare il posizionamento nei motori di ricerca.
  3. Struttura personalizzata: Se nessuna delle opzioni predefinite funziona, create una struttura personalizzata con i tag disponibili per garantire che gli URL siano descrittivi e adatti ai motori di ricerca.

Installare il plugin FG Drupal to WordPress

Accedi al tuo nuovo sito Web WordPress e nella dashboard, vai su Plugin > Aggiungi nuovo e cerca FG Drupal per WordPress. Fai clic su Installa ora e, una volta terminato, attiva.

FG Drupal a WordPress

Ottenere informazioni su Drupal

Per ottenere queste informazioni, accedi al file settings.php utilizzando un client FTP (di solito si trova qui: drupal/sites/default/settings.php).

Quindi, segui queste istruzioni:

  • Scarica e installa il client FTP di tua scelta
  • Vai alla directory predefinita del tuo sito
  • Aprire il file settings.php
  • Copiare il nome host, il nome del database, il nome utente, la password e il prefisso della tabella Drupal
  • Incollarlo in un file di testo e salvarlo in seguito.

Importare il contenuto di Drupal in WordPress

Ci siete quasi con la migrazione da Drupal a WordPress.

  • Nella dashboard di WordPress, fai clic su Strumenti > Importa.
  • Dopo il passo 1, si vedrà Drupal nella tabella. Fare clic su Esegui importatore.
  • Si accede così a una pagina in cui è possibile impostare tutte le opzioni per la migrazione dei dati.
  • Lì vedrai un pulsante: Contenuto WordPress vuoto. Questo eliminerà l'intero contenuto di WordPress (tutti i post, le pagine, le categorie, ecc.). Se hai creato una pagina di prova, questo eliminerà quei dati.
  • Nella sezione Parametri del sito web Drupal, inserire l'URL del sito web Drupal attuale. Questo verrà utilizzato per estrarre i dati dal sito attuale.
  • Nella sezione Parametri del database di Drupal, incollare le informazioni sul vecchio database copiate dal file settings.php.
  • Una volta inseriti i dettagli, cliccate su Test della connessione al database per verificare che funzioni.
  • La sezione successiva è quella del comportamento. Qui si devono specificare gli elementi che si desidera importare oltre ai post e alle pagine di Drupal.
  • Una volta configurato tutto, fai clic sul pulsante Avvia l'importazione e inizierà la migrazione da Drupal a WordPress.
  • Vedrai una barra che tiene traccia del processo di migrazione e, in caso di problemi, verrà visualizzata nella casella.
  • Vedrai un messaggio di successo una volta completata la migrazione da Drupal a WordPress. Ma, aspetta, non è la fine.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione "Dopo la migrazione" e fai clic su "Modifica collegamenti interni". Questa funzione aiuta ad aggiornare la nuova struttura dei permalink di WordPress. Assicurati di controllare alcune pagine per assicurarti che i link interni funzionino senza problemi.

Selezionare le impostazioni del contenuto di WordPress

Prima di importare i contenuti Drupal, decidete come strutturarli all'interno di WordPress. Questo include la categorizzazione, l'etichettatura e i tipi di post personalizzati, se necessario.

  1. Esaminare la struttura dei contenuti di WordPress: Capire come WordPress organizza i contenuti. I post sono tipicamente contenuti rilevanti per il tempo, come gli articoli del blog, mentre le pagine sono statiche e adatte a contenuti come le pagine "Chi siamo" o "Contatti".
  1. Categorizzare i contenuti: Pianificate come classificare i contenuti importati. WordPress consente una categorizzazione gerarchica che permette di organizzare i contenuti in modo efficiente.
  1. Tipi di post e tassonomie personalizzate: Considerate la possibilità di creare tipi di post personalizzati per i contenuti che non rientrano nei tipi di post o pagine predefiniti. Le tassonomie sono un modo per raggruppare i contenuti, simile alle categorie, ma per i tipi di post personalizzati.

Migrare il sito da Drupal a WordPress

Dopo essersi assicurati che i contenuti siano importati e organizzati correttamente, è il momento di finalizzare la migrazione.

  1. Esaminare il sito: Controllate attentamente il vostro sito WordPress per individuare eventuali contenuti mancanti o errori di formattazione. Assicuratevi che tutti i post, le pagine, le categorie e gli account utente siano stati migrati correttamente.
  2. Implementare i reindirizzamenti: Per mantenere le classifiche SEO e l'esperienza dell'utente, impostate dei reindirizzamenti per qualsiasi cambiamento di URL da Drupal a WordPress. Per gestire questo aspetto si possono usare plugin di WordPress come Redirection.
  3. Test finale: Eseguire un test approfondito del sito. Verificate la presenza di link non funzionanti, assicuratevi che tutti i moduli funzionino, esaminate il sito su diversi dispositivi e browser e ottimizzate la velocità di caricamento.
  4. Andare in onda: Aggiornate le impostazioni DNS del vostro dominio per farlo puntare al nuovo ambiente di hosting WordPress se avete lavorato su un dominio o sottodominio temporaneo. Monitorate attentamente le prestazioni del vostro sito e il posizionamento sui motori di ricerca nei giorni successivi al passaggio.

Sapere: Come migrare da Joomla a WordPress

Cosa fare dopo aver completato la migrazione da Drupal a WordPress?

Congratulazioni per il successo della migrazione da Drupal a WordPress! Ecco cosa dovresti fare dopo aver completato la migrazione da Drupal a WordPress:

Indirizza il tuo dominio verso WordPress

Al termine della migrazione, dovrai indirizzare il tuo dominio verso il tuo nuovo sito Web WordPress. Ciò comporta la modifica delle impostazioni DNS per il tuo dominio in modo che punti al tuo provider di hosting WordPress. Di solito puoi farlo tramite il pannello di controllo del tuo registrar di domini.

Una volta aggiornate le impostazioni DNS, potrebbe volerci del tempo prima che le modifiche si propaghino, quindi sii paziente e controlla periodicamente per assicurarti che il tuo sito web sia accessibile.

Scegli un tema per il tuo sito Web WordPress

WordPress offre una vasta gamma di temi tra cui scegliere, quindi ti consigliamo di selezionarne uno che si adatti alle esigenze di design e funzionalità del tuo sito web. Puoi sfogliare il repository dei temi WordPress o acquistare un tema premium da un sito Web di terze parti.

Una volta scelto un tema, installalo e attivalo sul tuo sito WordPress. Puoi quindi personalizzare le impostazioni e il design del tema in modo che corrispondano al tuo marchio.

Sfrutta al massimo le funzionalità di WordPress

WordPress è una potente piattaforma che offre molte funzionalità e opzioni per personalizzare il tuo sito web. Sfrutta queste funzionalità installando plugin e ottimizzando il tuo sito per i motori di ricerca.

Ci sono molti plugin gratuiti e a pagamento disponibili per WordPress che possono aiutarti a migliorare le funzionalità del tuo sito Web e migliorarne le prestazioni. Alcuni plugin popolari includono All in One SEO per l'ottimizzazione dei motori di ricerca, Jetpack per la sicurezza e le prestazioni e WPForms per la creazione di moduli personalizzati.

Leggi: Come migrare da Webflow a WordPress

Servizio professionale di migrazione da Drupal a WordPress

Anche se abbiamo incluso i passaggi necessari per la migrazione da Drupal a WordPress, è sempre meglio scegliere degli esperti che facciano il lavoro per voi. Questo garantisce un trasferimento sicuro dei dati e un processo di migrazione senza intoppi. Anche un piccolo errore nella migrazione da Drupal a WordPress può costare danni a lungo termine. 

Ma non dovete preoccuparvi di questo. 

Seahawk è dedicato e appassionato di WordPress. Siamo fornitori di servizi WordPress completamente white-label e forniamo servizi WordPress PRO a prezzi rivoluzionari a $ 70-100 all'ora al dettaglio per i nostri partner. 

Dal supporto di WordPress alla progettazione dell'interfaccia utente, dalle riparazioni dei siti compromessi all'outsourcing di WordPress, ci occupiamo di tutto per tuo conto. I nostri servizi di fidelizzazione che prevengono l'abbandono dei clienti per gli host web ci rendono unici sul mercato. 

Oltre 1000+ aziende come Clean Juice, GoDaddy, ecc. si affidano a Seahawk con i servizi WordPress. 

È il vostro momento di unirvi a noi e scalare il vostro business con noi. Contattateci subito per ulteriori dettagli personalizzati. 

Domande frequenti sulla migrazione da Drupal a WordPress

Perché dovrei prendere in considerazione la migrazione da Drupal a WordPress?

La migrazione da Drupal a WordPress offre diversi vantaggi come un'interfaccia più user-friendly, una comunità più ampia di sviluppatori e risorse, una vasta libreria di temi e plugin, una gestione dei contenuti più semplice e una migliore integrazione con strumenti e servizi popolari.

Cosa succede al mio sito web Drupal durante il processo di migrazione?

Durante il processo di migrazione, il tuo sito Web Drupal rimarrà intatto fino al completamento della migrazione. Creeremo un backup del tuo sito Drupal prima di avviare la migrazione. Una volta completata con successo la migrazione e dopo aver testato a fondo il sito WordPress migrato, è possibile cambiare il dominio o gli URL in modo che puntino alla nuova installazione di WordPress.

Il processo di migrazione da Drupal a WordPress è complicato?

La complessità del processo di migrazione dipende dalle dimensioni e dalla complessità del tuo sito web Drupal. Seahawk è qui per aiutarti con la migrazione da Drupal a WordPress, quindi siediti senza preoccupazioni e lascia che ci occupiamo degli aspetti tecnici della migrazione.

Ci sono dei costi associati alla migrazione da Drupal a WordPress?

I costi associati alla migrazione da Drupal a WordPress possono variare a seconda di fattori come le dimensioni e la complessità del tuo sito web, le personalizzazioni, ecc. Connettiti con noi per ottenere un preventivo per i servizi professionali di migrazione da Drupal a WordPress.

Posso mantenere intatti il mio nome di dominio e gli URL esistenti dopo la migrazione a WordPress?

Sì, puoi mantenere intatti il tuo nome di dominio e gli URL esistenti dopo la migrazione a WordPress. Per garantire la continuità, imposteremo i reindirizzamenti appropriati dai vecchi URL di Drupal ai corrispondenti nuovi URL di WordPress. Questo aiuta a mantenere il posizionamento del tuo sito web nei motori di ricerca e garantisce che i visitatori vengano automaticamente reindirizzati ai contenuti appropriati sulla nuova piattaforma.

La migrazione da Drupal a WordPress influirà sulle prestazioni del mio sito web?

La migrazione da Drupal a WordPress può avere un impatto sulle prestazioni del tuo sito web, ma può variare a seconda di vari fattori. WordPress è noto per le sue prestazioni ottimizzate e le capacità di memorizzazione nella cache, che possono migliorare la velocità e la reattività del tuo sito web. Non preoccuparti; Seahawk offre anche un servizio di ottimizzazione della velocità del sito per prestazioni del sito web incredibilmente veloci.

Fare blogging con costanza è una fatica. Trovare contenuti freschi e coinvolgenti settimana dopo settimana? A

Siete a caccia dei migliori servizi di sviluppo WordPress in India? Non dovete preoccuparvi

Un piano di assistenza per i siti web WordPress è necessario per le aziende che si affidano ai loro siti web per

Aditi Tanwar 13 maggio 2024

Come integrare il servizio 'Compra ora paga dopo' in WooCommerce?

L'opzione Compra ora paga dopo sta diventando sempre più comune nei negozi online. I clienti possono

WordPress
Aditi Tanwar 24 aprile 2024

15 migliori plugin WordPress per i marketer affiliati di successo 

Il marketing di affiliazione è una strategia orientata alla performance, che consente agli affiliati di guadagnare commissioni sostenendo prodotti

WordPress
Aditi Tanwar 24 aprile 2024

Come diventare uno sviluppatore WordPress? I migliori corsi di formazione e i passi per una carriera

Prima di parlare di come diventare uno sviluppatore di WordPress, vediamo di capire cos'è WordPress in breve.

WordPress

Iniziare con Seahawk

Registratevi nella nostra app per visualizzare i nostri prezzi e ottenere sconti.