La lista di controllo SEO in 6 punti per il 2023

La lista di controllo SEO in 9 punti per il 2021 01

Ci stiamo dirigendo verso il 2023 e se state ancora utilizzando le tecniche SEO del 2011, il vostro sito web è destinato a cadere. La SEO continua a cambiare con il tempo e con nuovi aggiornamenti e algoritmi. Sta a noi tenere il passo. 

Avere un sito web va bene, ma cosa succede se non è visibile da nessuna parte? Non ha senso, giusto? Ecco perché avete bisogno di esperti SEO aggiornati sulle ultime tendenze. 

Visto che siete qui, vi aiuteremo con una lista di controllo SEO per aumentare il traffico organico alla vostra attività nel 2023. 

Ecco la lista di controllo SEO per il 2023 

1. Liste di controllo delle basi SEO

Configurare gli strumenti per i webmaster di GSC e Bing

Se volete che il vostro sito web sia trovato nei motori di ricerca, è essenziale impostare gli strumenti per webmaster sia con Google Search Console (GSC) che con Bing. In questo modo potrete assicurarvi che il vostro sito sia indicizzato correttamente e che non vi siano errori che potrebbero impedirne la ricerca.

Per configurare GSC, visitate il sito https://search.google.com/search-console/about e accedete con il vostro account Google. Una volta effettuato l'accesso, è possibile aggiungere il proprio sito web facendo clic sul pulsante "Aggiungi una proprietà". Dovrete quindi verificare la proprietà del vostro sito web; ciò può essere fatto attraverso vari metodi, come l'aggiunta di un meta tag alla homepage del vostro sito o il caricamento di un file HTML sul vostro server.

Bing Webmaster Tools funziona in modo simile; visitate https://www.bing.com/toolbox/webmaster e accedete con un account Microsoft. Una volta effettuato l'accesso, fate clic sul pulsante "AddSite" e seguite le istruzioni per verificare la proprietà del vostro sito web.

Una volta configurati sia GSC che BingWT, è possibile iniziare a monitorare le prestazioni del sito web nei motori di ricerca e a risolvere eventuali problemi.

Impostazione di Google Analytics

Se volete monitorare il traffico e le prestazioni del vostro sito web, Google Analytics è uno strumento indispensabile. Fortunatamente, l'impostazione di Google Analytics è semplice e veloce.

Per prima cosa, create un account Google se non ne avete già uno. Quindi, accedere al sito web di Google Analytics e fare clic su "Accedi" nell'angolo in alto a destra.

Inserite l'e-mail e la password del vostro account Google, quindi fate clic su "Accedi". Nella pagina successiva, selezionare "Crea un nuovo account".

Compilate il modulo con il nome del vostro account, il nome del sito web, l'URL del sito e il fuso orario. Quindi selezionate il tipo di tracciamento desiderato: Universal Analytics o Classic Analytics. Per la maggior parte degli utenti, Universal Analytics sarà la scelta migliore.

Una volta effettuata la selezione, fate clic su "Get Tracking ID". Vi verrà presentato l'ID di tracciamento e un codice da aggiungere al vostro sito web.

Copiate e incollate il codice nell'intestazione di ogni pagina del vostro sito che volete monitorare. Se si utilizza un sistema di gestione dei contenuti come WordPress, alcuni plugin possono facilitare questo processo. Una volta aggiunto il codice al vostro sito, Google Analytics inizierà a tracciare i dati dei vostri visitatori!

Installare e configurare un plugin SEO (WordPress)

Per WordPress sono disponibili diversi plugin SEO, ma noi consigliamo Yoast SEO. √ą un plugin completo che copre tutte le basi della SEO ed √® facile da usare.

Per installare Yoast SEO:

1. Accedete al vostro sito WordPress e andate nella sezione Plugin.

2. Cercate "Yoast SEO" e installate il plugin.

3. Una volta installato il plugin, fare clic su "Attiva".

4. Dopo aver attivato il plugin, si verrà reindirizzati alla dashboard di Yoast SEO. Qui è possibile configurare le impostazioni del plugin.

5. Si consiglia di iniziare con la scheda Impostazioni generali e di inserire il nome del sito, la descrizione e le parole chiave.

6. Passare quindi alla scheda Titoli e meta e configurare le impostazioni per i titoli e i meta.

7. Una volta configurate le impostazioni generali, è possibile continuare a configurare le singole impostazioni per ogni post e pagina del sito.

Impostazione degli strumenti

2. Lista di controllo SEO on-page

URL

Includete sempre la parola chiave desiderata nell'URL. Questo aiuta Google a capire di cosa parla la vostra pagina e su quale parola chiave farla classificare. Questo aiuta anche ad aumentare il CTR del vostro sito web. 

Sarebbe utile tenere presente che l'URL deve essere breve e pulito. Evitate di usare numeri o simboli eccessivi. Gli URL brevi si posizionano meglio su Google!

Tag del titolo

Parliamo qui del tag title e delle parole chiave. 

La prima cosa da sapere è includere la parola chiave mirata nel titolo. Inoltre, assicuratevi di aggiungerla sempre all'inizio della pagina.

Un'altra cosa che potete fare per ottenere un CTR elevato e un posizionamento migliore è aggiungere termini come "migliore", "lista di controllo", "guida" e l'anno corrente nel titolo (come il nostro). Quando si aggiunge l'anno corrente, Google sa che il contenuto è stato aggiornato e lo posizionerà al di sopra di quello vecchio. 

Titoli

Tutti sanno quanto sia cruciale la formattazione per il contenuto. Ma la domanda è: come si decide l'ordine? Ebbene, l'ordine per le intestazioni è:

H1 -> H2 -> H3 -> H4 

Supponiamo di avere un punto da scrivere in h2 e un sottotitolo al di sotto di esso; per il sottotitolo si userà h3, e poi ancora, il punto successivo sarà in h2. 

Nota: l'H1 viene utilizzato solo una volta nel contenuto. 

Suggerimento: Includere sempre la parola chiave nei titoli. 

Ottimizzazione delle immagini

Sì, Google non può vedere le immagini come gli esseri umani. Quindi, per far capire a Google di cosa si tratta, ottimizziamo le immagini. Come?

Tag Alt e nomi dei file. 

Non limitatevi a copiare-incollare l'immagine nel contenuto. 

Rinominatela sempre prima di pubblicarla e includete la parola chiave. 

Poi, quando si inserisce l'immagine nel contenuto, scrivere il testo alt come il nome del file.

Ecco fatto. Il gioco è fatto! Questi punti aiuteranno anche la vostra immagine a posizionarsi su Google Immagini e ad aumentare il traffico. 

Parole chiave e LSI

LSI è Latent Semantic Indexing, ovvero l'utilizzo di termini legati alle parole chiave nel contenuto. Non è il 2011 l'anno in cui si può inserire la parola chiave in ogni riga.

In poco tempo, Google penalizzerà il vostro sito web se fate keyword stuffing. Il modo migliore nel 2022 è quello di utilizzare sinonimi e parole chiave LSI nei vostri contenuti. L'idea è quella di far capire a Google di cosa si sta parlando senza fare spam. 

Collegamento

Esistono due tipi di collegamento da effettuare:

1. Il linking esterno significa che si collega a siti web di grande autorità e credibilità per corroborare i fatti esposti nel contenuto. Questo aumenta la vostra credibilità e Google sa che siete esperti dei contenuti che pubblicate. 

2. Per link interni si intendono i link ai blog e alle pagine all'interno dei contenuti. Questo aiuta Google a scansionare le pagine essenziali del vostro sito web. Il linking interno ha un impatto significativo anche sul posizionamento delle parole chiave. Assicuratevi di farlo in modo strategico.

3. Elenco di controllo SEO tecnico

Certificato SSL

Se state ancora utilizzando la versione HTTP, è ora di passare all'HTTPS. Avere un certificato SSL non è solo una questione di sicurezza, ma anche un fattore di ranking su Google. 

Non sono sicuro della versione in uso. Controllate se c'è un lucchetto nella barra degli URL. Quando si fa clic su di esso, viene visualizzata la dicitura "connessione protetta". In caso contrario, è ora di aggiornare. 

Verificare la presenza di versioni duplicate.

Sono disponibili molte versioni di siti web, come:

https://www.domain.com
https://domain.com
http://www.domain.com
https://domain.com

Assicuratevi sempre che qualsiasi versione scegliate per il vostro sito web, le altre debbano reindirizzare a quella principale. Lasciate che Google indicizzi una sola versione del vostro sito.

Velocità del sito

La velocità del sito è un fattore importante per decidere se il cliente acquisterà da voi. Non volete che il vostro pubblico faccia clic sul pulsante "cross" perché il vostro sito impiega tempo a caricarsi.

Anche questo è un fattore di ranking significativo. Quando Google sa che il vostro pubblico non compie alcuna azione, il vostro sito web è destinato a scendere nelle classifiche. Nel 2021, Google ha confermato che l'esperienza della pagina sarà un fattore di ranking importante.

Assicuratevi che la velocità del sito web sia elevata sulle versioni mobile e desktop.

Collegamenti interrotti

Nel 2022, Google ha dato la massima priorità all'esperienza dell'utente. E i link rotti sono segnali di una scarsa esperienza utente. Nessuno vuole visitare un sito web che non mostra i risultati desiderati.  

Ora sapete perch√© dovete sistemare i link non funzionanti al pi√Ļ presto.

Reattività mobile

Aumento dell'utilizzo dei dispositivi mobili; a metà del 2019, Google è passato all'indicizzazione mobile-first per tutti i siti. Se il vostro sito web non è mobile-friendly, il vostro posizionamento diminuirà semplicemente perché anche questo aspetto rientra nell'esperienza dell'utente.

Si noti che c'è una differenza tra i siti web visti su desktop e su mobile. L'aspetto positivo è che è possibile vedere i problemi in Google Search Console. 

Dati strutturati

Google deve navigare facilmente nel vostro sito web. Un sito web strutturato correttamente consente agli utenti di navigare facilmente nel sito.

Crawlabilità e indicizzazione

Accedere alla console di ricerca di Google e verificare la copertura. Correggete tutti gli errori e concentratevi sui segnali di pericolo. Vi mostrerà le pagine robot.txt bloccate.

Google non è in grado di indicizzare i siti che ora sono crawlabili. 

Assicurarsi che le pagine importanti siano indicizzate nel database di Google. Controllate nel report di copertura se c'è qualche tag 'noindex'.

4. Lista di controllo dei contenuti

Nella SEO, il gioco dei contenuti è cambiato in larga misura negli ultimi dieci anni. Nel 2022, l'algoritmo di Google tiene sotto controllo i contenuti, tanto che ora penalizza i siti web che considera spam.

Ora sapete perché dovete fornire contenuti di alta qualità. Non preoccupatevi: ecco una lista di controllo per agevolarvi. 

Fare:

Non fare:

5. Lista di controllo per la creazione di link

Che lo si ami o lo si odi, il link building √® una parte essenziale della SEO. In parole povere, significa che pi√Ļ siti web si collegano al vostro, maggiore sar√† la vostra autorit√† nei motori di ricerca.¬†

Non bisogna dimenticare che la creazione di link non √® la cosa principale da seguire, ma nemmeno qualcosa che la vostra azienda pu√≤ ignorare dopo aver raggiunto una determinata fase. √ą importante notare che il link building √® cambiato drasticamente negli ultimi anni.

Ecco un modo corretto e autentico di costruire link

La prima cosa da fare è identificare i siti web simili alla vostra nicchia. Contattateli per ottenere link in cambio di contenuti di buona qualità.

In secondo luogo, analizzate il profilo di link del vostro concorrente per superarlo. Raggiungete i siti web che rimandano al vostro concorrente, ma non a voi. La concorrenza è il numero di domini di riferimento tra voi e i vostri concorrenti. 

6. Lista di controllo SEO off-page

La SEO off-page consiste nell'ottimizzare le pagine web per ottenere un posizionamento pi√Ļ elevato nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP). L'obiettivo principale della SEO off-page √® la creazione di link al vostro sito web.

Esistono molti modi per creare link, ma non tutti i metodi sono uguali. Alcune tecniche, come l'acquisto di link, possono danneggiare il posizionamento del vostro sito web. Per questo motivo è fondamentale valutare attentamente la propria strategia di link-building e utilizzare solo metodi white hat.

Per aiutarvi a iniziare, abbiamo messo insieme una lista di controllo SEO off-page di tattiche di link-building collaudate:

Creare contenuti di alta qualità.

Creare contenuti interessanti e condivisibili è uno dei modi migliori per ottenere link naturali al vostro sito web. Assicuratevi che i vostri contenuti siano ben studiati e rilevanti per il vostro pubblico.

Contattate gli influencer e chiedete di essere menzionati.

Se conoscete qualche influencer del vostro settore, contattatelo e chiedetegli se è disposto a menzionare o a inserire un link al vostro sito web nel suo prossimo post o aggiornamento sui social media. La maggior parte degli influencer è felice di aiutare altre aziende del proprio settore, se la richiesta viene fatta in modo educato e non vincolato.

Guest post su altri blog.

Il guest posting è un ottimo modo per far conoscere il vostro nome e il vostro sito web a un nuovo pubblico e per guadagnare preziosi backlink. Quando scrivete un guest post, assicuratevi che sia della massima qualità e che aggiunga valore al vostro blog.

Partecipate ai forum e commentate i blog.

Quando partecipate a forum di settore o lasciate commenti sui blog altrui, assicuratevi che i vostri commenti siano pertinenti e significativi. Potete anche inserire un link al vostro sito web nella firma o nel profilo, purché non sia troppo spammoso.

Inviate il vostro sito web alle directory.

L'invio del vostro sito web alle directory online è facile per creare link, ma solo se scegliete directory di qualità relative al vostro campo specifico o alla vostra nicchia. L'invio del vostro sito web a directory non pertinenti può danneggiare il vostro posizionamento invece di aiutarlo.

Sfruttate il social media marketing.

Le piattaforme dei social media offrono grandi opportunità alle aziende per farsi conoscere e guadagnare link naturali da altri utenti che condividono i loro contenuti. Assicuratevi di promuovere attivamente i vostri contenuti su tutti i principali social network, tra cui Twitter, Facebook, Google+, Instagram e LinkedIn.

Eseguite una campagna di link-building con e-mail di sensibilizzazione.

Rivolgersi direttamente a blogger, influencer e siti web del vostro settore √® uno dei metodi di link-building pi√Ļ efficaci, ma pu√≤ anche richiedere molto tempo. Utilizzate un modello di e-mail di outreach e monitorate i vostri progressi per assicurarvi di ottenere i migliori risultati possibili.

Avvolgimento

La SEO è un fenomeno in continua evoluzione. Per mantenere buone classifiche e conversioni, non bisogna cercare di ingannare l'algoritmo, ma camminare con esso. Qui abbiamo fornito un'intera lista di controllo SEO per il 2023, che si tratti di contenuti, SEO on-page o ottimizzazione off-page. Seguite questa lista di controllo per ottenere i migliori risultati SEO.

Migliorate la vostra presenza SEO con Seahawk grazie ai nostri servizi SEO gestiti, che vi aiutano a incrementare le classifiche organiche e a superare i vostri concorrenti. Con Seahawk, monitoraggio del sito + SEO + monitoraggio dei risultati = migliore posizionamento e conversioni.

Contattateci subito per lasciarvi alle spalle i vostri concorrenti!

Komal Bothra 31 gennaio 2023

Che cos'è il parcheggio dei domini?

Il parcheggio dei domini è il processo di registrazione di un nome di dominio e di indirizzamento verso un sito di

Glossario sull'hosting
Komal Bothra 31 gennaio 2023

10 migliori agenzie di sviluppo WordPress in India

Siete a caccia della migliore agenzia di sviluppo WordPress? Non dovete pi√Ļ preoccuparvi. Noi

Agenzia WordPress
Komal Bothra 30 gennaio 2023

3 migliori plugin di moduli per il vostro sito WordPress

Che si tratti di un piccolo imprenditore o di un designer di siti web aziendali, avere il modulo giusto è fondamentale.

WordPress

Iniziare con Seahawk

Registratevi nella nostra app per visualizzare i nostri prezzi e ottenere sconti.